Questo documento fornisce raccomandazioni politiche estratte dalla ricerca IRP negli ultimi 10 anni per guidare una ripresa intelligente delle risorse dalla pandemia COVID-19, generando valore socio-economico salvaguardando l'ambiente.

    Il rapporto

      -

      COSTRUIRE SOCIETÀ RESILIENTI DOPO LA PANDEMIA COVID-19

      Un rapporto delle groupe international d'experts sur les ressources pubblicato nel 2020.

      Scarica il paper: EN  |  PT 

      Il mondo sta vivendo un momento senza precedenti sulla scia della pandemia COVID-19.

      Per noi delle groupe international d'experts sur les ressources (IRP) è anche un momento per riflettere. Questo documento fornisce raccomandazioni politiche estratte dalla ricerca IRP negli ultimi 10 anni per guidare una ripresa intelligente delle risorse, generando valore socio-economico salvaguardando l'ambiente.

      La gestione sostenibile delle risorse naturali, compreso un uso più intelligente dei materiali (come biomassa, combustibili fossili, minerali metallici e minerali non metallici) ha molti vantaggi: riduce il tasso di esaurimento delle risorse naturali. Genera opportunità tra cui ridotte dipendenze dall'approvvigionamento di materiali e diversificazione economica verso modelli di business e posti di lavoro dell'economia circolare. Livelli inferiori di input aiutano a ridurre i flussi di rifiuti e le emissioni e ridurre i costi per produttori e consumatori. Un uso più intelligente delle risorse limita anche gli impatti ambientali che si verificano con l'estrazione di risorse in agricoltura, silvicoltura, pesca, estrazione mineraria e cava.

      Inoltre, stimola l'innovazione, la creazione di nuove industrie e promuove la competitività economica. Ciò consente ai paesi con infrastrutture sviluppate di passare a schemi di disaccoppiamento assoluto (maggiore crescita economica e benessere con un minore utilizzo delle risorse naturali e impatti ambientali).

      Molti leader mondiali hanno annunciato pacchetti di stimolo. La perdita di biodiversità, l'azione per il clima e la gestione sostenibile delle risorse dovrebbero avere la priorità nella fase di recupero. Le decisioni prese dai leader mondiali sull'impiego di questi fondi daranno forma alle nostre economie e società per i decenni a venire. L'adozione di pacchetti di stimolo "verdi" con elementi di efficienza delle risorse può portare a risparmi sui costi e stimolare la crescita economica e sono le pietre angolari della prevenzione delle crisi e della resilienza.

      Come espresso da Inger Andersen, Direttore esecutivo del Programma delle Nazioni Unite per l'ambiente (UNEP), “una gestione forte e globale della natura e della biodiversità; e un chiaro impegno a “ricostruire meglio”, creare posti di lavoro verdi e facilitare la transizione verso un futuro carbon neutral ”, sono elementi chiave per costruire società resilienti dopo la pandemia COVID-19. Gli obiettivi di sviluppo sostenibile (Agenda 2030) e l'accordo di Parigi sui cambiamenti climatici rimangono la nostra tabella di marcia.

      Questo documento riassume le raccomandazioni politiche rilevanti ed esempi dai precedenti rapporti IRP, con l'obiettivo di aiutare i governi, l'industria e la società a ripensare e rimodellare il modo in cui generiamo ricchezza, il modo in cui ci muoviamo e viviamo e il modo in cui mangiamo per ripristinare le nostre economie e costruire società resilienti. 

       

      Altri rapporti